MiFID

MiFID 2 è una direttiva UE che classifica le quote di emissione come strumenti finanziari. Di seguito abbiamo raccolto alcuni argomenti basati sulle domande che ci sono state poste direttamente dai nostri clienti.

Che cos’è la MiFID 2 e il MiFIR? (ultimo aggiornamento 05/09/2017)

MiFID 2 è l’acronimo di Markets in Financial Instruments Directive, il cui fondamento normativo è la Direttiva 2014/65/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 maggio 2014 sui mercati degli strumenti finanziari. La direttiva deve essere implementata nelle legislazioni nazionali e a livello nazionale sono poi influenzati localmente gli attori presenti in ogni singolo mercato. La scadenza per l’implementazione finale della direttiva è stata il 3 luglio 2017. Pertanto per svariati paesi è già reperibile la normativa locale (per l’Italia è stato pubblicato in data 26 agosto il decreto legislativo n. 129 in Gazzetta Ufficiale).

MiFIR è l’acronimo di Markets in Financial Instruments Regulation, il cui fondamento normativo è il Regolamento UE numero Numero 600/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 maggio 2014 sui mercati degli strumenti finanziari. In quanto regolamento, è direttamente applicabile in tutti i paesi UE. 

MiFID 2 e MiFIR sono fondati su quanto precedentemente previsto da MiFID 1. A causa dei rapidi cambiamenti occorsi nel mondo della finanza e per via delle crisi che si sono succedute negli anni è stato necessario implementare migliori processi di protezione dei clienti, basati sulla trasparenza e la capacità di recupero e adattamento dei mercati finanziari. La normativa sarà funzionale dal 3 gennaio 2018.

Come mai MiFID 2 è importante per il trading di quote di emissioni? (ultimo aggiornamento 28/08/2017)

MiFID 2 elenca le quote di emissioni come uno strumento finanziario sottoposto a direttiva: “Quote di emissioni che consistono di qualsiasi unità riconosciuta conforme ai requisiti della direttiva 2003/87/CE (sistema per lo scambio di emissioni)” nell’annesso 1, sezione C della direttiva 2014/65/UE.

Come può la MiFID 2 influenzare la mia azienda? (ultimo aggiornamento 28/08/2017)

Se siete esenti dall’essere adempienti alla MiFID 2, non avrete grosse preoccupazioni. Anzi, questa direttiva protegge i Vostri interessi e la Vostra sicurezza, tuttavia può esservi un appesantimento operativo, se non altro dal punto di vista prettamente burocratico. Il trading sarà più sicuro e trasparente, ma le aziende di trading saranno costrette a svolgere ulteriore amministrazione e a richiedere maggiori documenti e dettagli ai propri clienti.

La maggioranza delle aziende che è sottoposta agli obblighi dell’EU ETS è pertanto esente dalla MiFID 2. Articolo 2 (1) (e) della direttiva.

La presente direttiva non si applica:
“agli operatori soggetti agli obblighi della direttiva 2002/87/CE che quando trattano quote di emissione, non eseguono ordini di clienti e non prestano servizi o attività di investimento diversi dalla negoziazione per conto proprio, a condizione che non applichino tecniche di negoziazione algoritmica ad alta frequenza” 

Dobbiamo inoltre sottolineare che sebbene il trading di quote di emissioni sia esente per le controparti sottoposte a EU ETS, ciò non significa necessariamente che il trading di strumenti derivati non lo sia (contratti a termine e opzioni).

Inoltre se il trading è svolto non dall’azienda sottoposta ad EU ETS, ma da un’altra entità che svolge le operazioni in nome di tutto il Gruppo, le esenzioni potrebbero non essere applicabili. In tal caso vi suggeriamo di controllare l’Articolo 2 (1) (j) della direttiva e il Regolamento Delegato UE 2017/592 della Commissione. Quest’ultimo è un regolamento e pertanto direttamente applicabile nei paesi membri, senza necessità di trasposizione nella normativa nazionale.

Che cos’è il Codice LEI? (ultimo aggiornamento 28/08/2017)

Il LEI è definito come Legal Entity Identifier, l'identificativo univoco e globale per soggetti che operano nei mercati finanziari. Le Local Operating Units (LOU) sono in grado di emettere il codice LEI. Dovete quindi presentare domanda presso una di queste per l’ottenimento del LEI. Questo tipo di codice è fondamentale al fine di poter svolgere il trading di quote di emissioni con una controparte come Vertis. In caso di aiuto e dubbi a riguardo non esitate a contattarci.

Essendo il LEI un codice che scade annualmente, Vi suggeriamo di stare attenti alla scadenza annua e di controllare che il Vostro codice sia sempre valido. Ci aspettiamo che le LOU saranno sovraccaricate dalle numerose richieste di codici per via della MiFID 2. Pertanto vi suggeriamo di presentare domanda per ottenere un codice LEI al più presto. 

DISCLAIMER

Informazione importante:
Le informazioni e le opinioni, in questa comunicazione, sono state preparate in buona fede da Vertis Environmental Finance. Vertis Environmental Finance non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia esplicita o implicita, riguardo l’accuratezza e la completezza di tali informazioni ed espressamente disconosce qualsiasi garanzia di commerciabilità, idoneità per qualsiasi tipo di scopo particolare o uso rispetto ai dati qui inclusi. La presente comunicazione è fornita solamente a scopo informativo. Non è un'offerta o una sollecitazione di un'offerta per acquistare o vendere qualsiasi tipo di strumento o di partecipare a qualsiasi strategia di trading.
E' responsabilità di ogni parte interessata lo svolgimento di proprie indagini al fine che le informazioni fornite siano adeguate alle singole circostanze in aggiunta a qualsiasi implicazione legale, regolamentare, fiscale o altre implicazioni per sé stessi e per i propri affari.
Le informazioni sono esclusivamente per Vostro uso interno e non possono essere rilasciate come base di qualsiasi prodotto o riprodotte, ridistribuite o trasmesse in tutto o in parte in qualsiasi forma o mediante fotocopie, elettronicamente o meccanicamente, o attraverso memorizzazione delle informazioni o sistema di recupero senza il preventivo consenso scritto di Vertis Environmental Finance.

vertis blog


Vertis nel mercato delle energie rinnovabili ed è membro del RECS International
25 September 2017
Vertis Environmental Finance ha avviato lo scambio di garanzie d’origine (GO), un certificato che etichetta l’...
Vertis acquisisce Alco2
18 September 2017
Vertis Environmental Finance ha completato l’acquisizione di Alco2, società di trading di emissioni con sede a Bruxelles...

trading room


EUA Dec17: MACD climbed above signal curve on week of trilogue
16 October 2017
Expectations about and results of the trilogue negotiations about the reform of the EU ETS kept the price of the EUA Dec17...
EUA Dec17: Growing uncertainties about this week's trilogue
09 October 2017
With the next trilogue meeting approaching and market participants getting more cautious, the volatility in the carbon market...
EUA Dec17: 20% less allowances to be auctioned this week
02 October 2017
Helped by the improving German dark spread and optimism about the reform of the system, the EUA Dec17 gained more than 6...

the bustard blog